Earth Overshoot Day

Con Earth Overshoot Day si indica il giorno in cui il consumo globale di risorse oltrepassa la soglia che era stata calcolata per l’intero anno. Per il 2011, questa data è stata il 27 settembre. Da quel momento, il pianeta è stato in deficit ambientale fino alla fine dell’anno, consumando più risorse di quanto era in grado di produrre.

56 thoughts on “Earth Overshoot Day

  1. E’ molto importante ricordare che la natura, ogni anno, produce un certo quantitativo di beni ed è in grado di smaltire una certa quantità di rifiuti. Se non teniamo presente questo, rischiamo di arrivare all’ Earth Overshoot Day molto prima di terminare l’ anno e questo significa che rischiamo di consumare tutte le risorse naturali che ci vengono offerte, mandando il nostro pianeta in “rosso”. A pagare le spese di questo consumo che ha un ritmo di crescita preoccupante, è proprio la natura. Il cambiamento climatico a cui assistiamo è il risultato drastico del continuo dilapidare delle risorse naturali, basta pensare alla deforestazione ad es. nella foresta pluviale che assorbe ogni anno grandi quantità di anidride carbonica, purtroppo se gli alberi vengono abbattuti a farne la spese è l’ aria che respiriamo. Anche gli oceani sono in pericolo, l’ inquinamento, il sovrasfruttamento non faranno altro che peggiorare l’ attuale situazione. Se l’ uomo non interverrà con urgenza, correremo anche il rischio di una carenza di acqua potabile. Penso quindi sia indispensabile incentivare il risparmio energetico, il riciclaggio dei rifiuti e l’ uso di energie alternative. Secondo me è necessario ridurre il consumo perché l’ uomo non può agire egoisticamente, il suo benessere non deve dipendere dalla distruzione del pianeta, se egli vuole sopravvivere sulla Terra deve agire per preservare la natura e non per distruggerla.

  2. La richiesta di servizi che l’umanità avanza nei confronti della natura, dalla produzione di risorse primarie all’assorbimento e al trattamento dei rifiuti, supera di gran lunga la capacità biologica della Terra di produrre risorse utili al nostro sostentamento e di assorbire i rifiuti, come l’anidride carbonica. All’interno della nostra impronta ecologica, la componente che incide di più e che cresce più velocemente è proprio la produzione di anidride carbonica, causa principale del cambiamento climatico.
    Secondo quanto riportato dal Gfn, l’indicazione è confermata da quattro differenti simulazioni che considerano la produttività delle diverse tipologie di riserve naturali (dal mare alle foreste passando per i terreni agricoli), partendo dai dati forniti da agenzie internazionali come la Fao o dalle rilevazioni satellitari della Nasa.

  3. Credo che il commento di Valentina dica tutto.
    Forse aggiungerei una cosa, direi che non è solo il nostro pianeta ad essere in “rosso”, ma lo siamo anche noi.
    Infatti, noi dipendiamo dalla terra.
    Di questo, forse, quasi nessuno se n’è accorto. Se ce ne fossimo accorti, non terremmo sempre la luce accesa, il riscaldamento al massimo oppure l’acqua corrente mentre laviamo i denti.
    Forse il vero problema è che pensiamo: “Tanto sono solo io, cosa posso fare se nel pianeta siamo miliardi?”
    Questa frase non è assolutamente vera, perché se ogni persona incominciasse a risparmiare non saremmo in questa situazione d’allarme!

  4. L'”Earth Overshoot Day”, è il giorno in cui oltrepassiamo i limiti della terra.
    Questo dato è basato su 3 fattori principali: quanto consumiamo, quanti siamo sul pianeta, e quanto la natura è capace di produrre.
    La nostra impronta ecologica è superiore alla capacità biologica (ciò che la terra è in grado di prourre).
    Per soddisfare appieno tutti i nostri bisogni dovremmo avere a disposizione mezzo pianeta in più.
    Ogni anno l’Over Shoot Day viene anticipato di un giorno.
    Ognuno di noi però, nel suo piccolo, può contribuire a diminuire gli sprechi in molti modi.
    Ormai abbiamo imboccato la terribile vie dell'”Insostenibilità”, da cui non c’è ritorno.

    Fonte: http://www.agoravox.it/Earth-Overshoot-Day-da-oggi-siamo.html

  5. L’Earth Overshoot Day, un concetto ideato da una fondazione britannica (NEF) è la data in cui la domanda antropica di risorse e serivizi forniti dagli ecoistemi naturali in un certo anno supera la quantità che la Terra può rigenerare durante quello stesso anno. Da questa data in poi il bilancio va in deficit, poichè consumiamo riserve e accumuliamo rifiuti, soprattutto CO2 nell’atmosfera. Questa data viene calcolata su base annuale da una ONG statunitense, la Global Footprint Network, utilizzando una semplice formula matematica:
    [biocapacità mondiale / impronta ecologica mondiale ] x 365 = Earth Overshoot Day
    per capire meglio:
    – L’overshoot (letteralmente overshoot significa superamento, ndr) ecologico si verifica quando i bisogni umani superano la capacità rigenerativa di un ecosistema naturale. L’overshoot globale avviene quando l’uomo richiede più risorse e produce più rifiuti, come la CO2, di quanto la biosfera possa rigenerare e assorbire.
    – L’impronta ecologica misura la quantità di suolo e mare necessaria a produrre tutte le risorse che una popolazione consuma e ad assorbire i suoi rifiuti, avvaledosi delle tecnologie più comunemente in uso.
    – Biocapacità è un’abbreviazione di capacità biologica, vale a dire la capacità di un ecosistema di rigenerare materia biologica utile (risorse) e di assorbire i rifiuti generati dall’uomo.
    Attualmente l’intera umanità sta usando ogni anno 1.5 volte la bio-capacità della Terra (cioè per fare in modo di consumare e inquinare allo stesso ritmo a cui la Terra produce e assorbe, ci servirebbero 1,5 pianeti). La percentuale è in crescita e, continuando così, prima della metà del secolo avremo bisogno di risorse per due pianeti.
    Secondo Andrew Simms della NEF il genere umano sta commettendo due grandi errori: «Primo, impediamo a milioni di persone di avere accesso alla terra, al cibo e all’acqua potabile. Secondo, mettiamo in pericolo il meccanismo del pianeta che permette la sopravvivenza dello stesso genere umano». Per esempio, più pesce peschiamo quest’anno meno ce ne sarà disponibile l’anno prossimo. I meccanismi di compensazione saltano, assaliti come sono dalle leggi del mercato, da stili di vita eccessivi, da ricchezze individuali non giustificabili.
    La via d’uscita proposta dalla NEF consiste di diverse azioni tese a ridurre la domanda, aumentare l’efficienza, utilizzare energia e materie prime rinnovabili.

    fonti: http://www.queryonline.it, marraiafura.com, http://www.ecoblog.it

  6. Penso che l’overshoot day,se non ci sbrighiamo a fare qualcosa, si anticiperà ogni anno di più.
    L’unico modo per evitarlo,secondo me, è che ognuno pensi per prima cosa a se stesso per esempio chiudendo l’acqua mentre ci si lava i denti, non lasciare la luce accesa quando non si è in quella stanza, riciclare la carta per evitare di continuare a tagliare gli alberi, per la plastica utilizzare il mater-bi e usare energie rinnovabili tipo quella solare, biomassa, eolica e geotermica. E con questo riusciremo piano piano a riportare l’Earth overshoot day al 31 dicembre come dovrebbe essere.

  7. Penso che per ritardare il sopraggiungere dell’Earth Overshoot Day dovremmo tutti, nel nostro piccolo, impegnarci per risparmiare energia, acqua, petrolio ecc.,anche solo spegnendo la luce o chiudendo il rubinetto quando non serve.
    Inoltre dovremmo favorire la diffusione dell’utilizzo delle energie alternative e rinnovabili(solare,idrica,eolica,geotermica),sostituendo gradualmente il petrolio e il carbone.Poi,nel 2016,é previsto il primo tentativo di fusione nucleare fredda,che produce circa 1000 volte l’energia della fissione e ,soprattutto, non produce scorie.
    Questa, a mio parere, sarebbe una soluzione, ma, prima che queste centrali siano funzionanti,tutti dobbiamo cercare di salvaguardare il nostro pianeta, perchè se lo distruggessimo, distruggeremmo noi stessi.

  8. Secondo me l’ Earth Overshoot Day potrebbe sopraggiungere sempre più presto se l’ uomo continuerà a non dare importanza a quelle che potranno esserne le cause. Anche senza accorgersene, l’ uomo sfrutta troppo le risorse terrestri, senza pensare alle possibili conseguenze. Si potrebbe risolvere questo problema, magari, “modernizzando” le nostre case: ad esempio sfruttare energie rinnovabili (per esempio con i pannelli solari) oppure con piccoli gesti che anche se non sembrano granchè, in realtà sono un piccolo passo verso un mondo migliore.

  9. Come già detto in classe, penso che sia il caso di non raggiungerlo, questo fatidico Earth Overshoot Day! Il come è molto semplice: mettere in pratica quei sistemi che orami sappiamo a memoria (chiudere il rubinetto quando si lavano i denti, spegnere la luce quando si esce da una stanza, non lasciare in stand-by la tv, il computer o i videogiochi…). Il TG sull’acqua ne è stato un esempio.
    Eppure pensiamo di essere gli unici su 7 miliardi… ma sbagliamo!
    Il libro “Il mago dei numeri” ci insegna:
    “Iniziamo da 1.
    Sommiamo un’altro 1 e fa due.
    Ora, 1+1+1 fa già tre.
    Poi, 1+1+1+1=4; 1+1+1+1+1=5; 1+1+1+1+1+1+1+1+1+1=10…
    e via così fin quando non sarai arrivato a 13856383639.
    Lì potrai ancora fare 13856383639+1, e farlo diventare 13856383640.
    E, anche se continui, non finirai mai.”
    Alessandro Bu.

  10. Penso che anche gli altri commenti siano stati molto significativi e siano serviti a precisare argomenti o ad aggiungere informazioni per riflettere sulla, ormai grave, situazione del nostro pianeta. Per preservarci un futuro migliore è necessario che l’ uomo si prenda le sue responsabilità e che ognuno collabori per non sprecare le principali fonti che la Terra ci offre.
    Io credo di dare il mio contributo cercando di non sprecare l’ acqua e l’ energia e cercando di non distruggere gli esseri viventi, spero che anche gli altri facciano lo stesso.

  11. in pratica,da quello che ho capito,il Earth Overshoot Day è il giorno in cui il bilancio tra risorse rinnovabili e consumi va in rosso.
    Continuando a consumare a questo ritmo,si tagliano foreste,si pescano pesci a cui non si lascia tempo per ripopolarsi ecc…
    I calcoli che hanno portato ad individuare questa data sono del Global Footprint Network,un’ orzanizzazione orientata nel promuovere la sostenibilita dell’ecologia.
    In conclusione,noi consumiamo troppo e,quindi,dobbiamo ridurre gli sprechi

  12. secondo me un modo valido per “migliorare” sarebbe di cercare di limitare il consumo,come tenere la luce spenta il massimo possibile,usare meno acqua possibile e prendere per esempio lampadine a basso costo……

  13. L’uomo non si è ancora accorto di quanto sia importante la terra. Ogni anno l’Earth Overshoot Day viene anticipato sempre più, questo significa che consumiamo più di quanto la terra riesca ad offrirci. Per ritardare questa data possiamo fare anche noi qualcosa, anzi, tutti dovrebbero
    impegnarsi per risparmiare le risorse principali, anche facendo piccoli gesti. Come, per esempio d’estate, invece di utilizzare l’automobile possiamo utilizzare la bicicletta oppure fare una bella passeggiata…. In poche parole, dobbiamo cercare di non sprecare più di quello che ci viene dato…

  14. L’Earth Overshoot Day credo sia un giorno alquanto importante soprattutto per farci riflettere sul fatto che stiamo usando le risorse naturali più del dovuto…infatti questa giornata ogni anno viene anticipata…questo “fenomeno” non ci fa capire che stiamo esagerando con lo sfruttamento del nostro pianeta? Non ci fa capire che dovremmo darci una regolata?
    Ognuno di noi dovrebbe semplicemente impegnarsi a sprecare di meno,tipo non facendo scorrere acqua a vuoto,oppure piuttosto che accendere ilclimatizzatore aprire le finestre per far circolare un po’d’aria fresca.

  15. Penso che L’Earth Overschoot Day sia un giorno in cui tutti dovremmo cercare di sprecare e inquinare il meno possibile per il bene del nostro pianeta, e quindi anche per la nostra salute !
    Si potrebbe per esempio usare l’auto il meno possibile, nn sprecare acqua, e fare attenzione a tutti i piccoli gesti che compiamo ogni giorno per evitare che la terra divinti troppo inquinata.

  16. L’Earth overshoot day è il giorno in cui il bilancio tra risorse rinnovabili e consumi va in rosso e avviene generalmente alla fine dell’anno. Io credo che questo giorno sia sempre più vicino perché sfruttiamo esageratamente le risorse naturali e, visto che questo consumo continua ad aumentare,la Terra non è in grado di produrre abbastanza beni naturali da eguagliare o superare il nostro ritmo di consumo egoista.
    proprio per quest temo che questo giorno sia vicino, anche se spero che ci sia ancora tempo per rimediare al danno che abbiamo provocato; per migliorare la situazione bisogna diminuire i consumi al minimo indispensabile, cercare di riutilizzare ciò che può essere riutilizzato.
    Purtroppo poche persone si preoccupano del per il futuro del pianeta, io trovo stupido ignorare questo problema, di sui si parla spesso, perché noi dobbiamo vivere sulla Terra e se la deterioriamo in questo modo diventerà impossibile sopravvivere. Io spero che molte persone decidano di condurre una vita che rispetta l’ambiente e se a qualcuno la salute del pianeta non interessa la salute del pianeta lo rispetti per se stesso,per avere la possibilità di sopravvivere e di dare ai figli un mondo in cui vivere.

  17. penso che l’ overshoot Day,se non ci sbrighiamo a fare qualcosa sarà una realtà sempre più vera ogni anno che passa.
    secondo me per far diminuire la richiesta di petrolio ,ad esempio,bisognerebbe favorire l’utilizzo di energie alternative per contrastare l’utilizzo di questa fonte non rinnovabile destinata a finire.
    l’utilizzo di fonti rinnovabili,in futuro,sarà una soluzione essenziale per la sopravvivenza di noi e del nostro pianeta.
    oltre al petrolio bisogna salvaguardare tutte le risorse minerarie(ferro ,carbone,rame, oro diamanti…).
    per la produzione di energie alternative ,ci sono numerose soluzioni una più valida dell’altra:
    energia eolica,idroelettrica,solare che potrebbero essere una svolta per la salvaguardia della terra che sta esaurendo le sue fonti.
    le soluzioni personali sono numerose:
    come spegnere la luce e il riscaldamento quando non serve oppure non cosumare acqua se non sene ha il bisogno assoluto.
    quindi,per terminare,il nostro aiuto è essenziale e tutti dovremmo contribuire per salvare il nostro pianeta,ma questo dovrà essere fatto in fretta perchè il tempo scorre.

  18. Io penso che noi continuamo a sprecare le risorse che il mondo ci fornisce.
    Molti elementi fondamentali sono:l’acqua, l’enrgia e le piante che ci forniscono l’ossigeno.
    A causa di queste mancanze, tutti gli esseri viventi sono sempre più in via di estinzione.
    Penso che dovremmo evitare di sprecare le cose più importanti:non sprecare l’acqua quando ci laviamo i denti chiudendo il rubinetto,cercare di non usare la luce quando non ce nè bisogno e in fine non dobbiamo tagliare gli alberi perchè prooducono ossigeno.
    Facendo questi sforzi evitiamo problemi nel futuro!!!!

  19. Secondo me l’ Earth Overshoot Day è una cosa da prendere veramente sul serio.Infatti se non ci impegniamo a fare qualcosa per evitare che questo giorno sopraggiunga sempre più presto dobbiamo tutti cercare di non sprecare energia.Per esempio potremmo cercare di non utilizzare l’ acqua e la luce quando non ne abbiamo bisogno, oppure cercare di installare pannelli solari nelle nostre case.Un altro valido metodo per ritardare la venuta di questo giorno è l’ energia rinnovabile, che è un’ ottima alternativa al petrolio e al carbone.L’ energia rinnovabile si rigenera alla stessa velocità di quando la si consuma infatti essa può essere definita ” inesauribile “,un’ altra cosa importante è che non influenza le RISORSE NATURALI per le generazioni future.Io spero che l’ uomo si renda conto presto di questo fatto e che riesca a risparmiare più energia possibile per un futuro migliore.

  20. comunque io penso che tutti dovrebbero fare dei piccoli gesti vhe fatti da soli sono niente pero se tutti li fanno diventano significativi per esempio chiudere l’acqua quando ci si lava i denti o quando chi si lava i capelli o la luce quando non si e in una stanza di spegnerla o la lucina dei televisori e altri esempi

  21. L’Earth Overshoot Day è il giorno in cui esauriamo le risorse che la terra è in grado di produrre, e qust’anno nel 2011 abbiamo esaurito tutto il 27 settembre. Di conseguenza siamo in “debito” verso il nostro pianeta, infatti per continuare a vivere in questo modo dovremmo sfruttare in modo insostenibile: foreste,mari e utilizzare sempre di più combustibili fossili; così facendo non facciamo altro che peggiorare la situazione, infatti arrivera il giorno che le foreste e i mari non avranno più niente da offrirci, i combustibili fossili saranno esauriti ed il nostro pianeta sarà inesorabilmente inquinato dal conseguente sfruttamento di quest’ultima risorsa.
    Le informazioni fornitoci dal WWF (World Wildlife Fund) ci dicono che estraiamo ed utilizziamo il 50% di materie prime in più rispetto a 30 anni fa; questo dato è molto preoccupante esso indica infatti che una cosa del genere non è più accettabile e che se le cose non cambieranno rovineremo irrimediabilmente il nostro stupefacente pianeta.

    Fonti: http://www.repubblica.it

  22. Penso che l’ Earth overshoot day arrivi tutti gli anni con largo anticipo e questo per colpa nostra perchè utiliziamo in modo spropositato le energie che la Terra ci offre. La Terra non riesce a produrre il quantitativo di energia che noi chiediamo e allo stesso tempo nn è ingrado di smaltire tutti i rifiuti che produciamo. Quindi per salvare la Terra e prima di tutto noi basta rinunciare o fare delle piccole cose come aderire alle energie rinnovabili (anche se nel loro piccolo inquinano anche loro) o fare la raccolta differenziata. Una persona sola, per quanto ce la metta tutta non fa la differenza ma se stiamo tutti uniti la differenza la facciamo, e forse potremmo far ritornare l’ Earth overshoot day sl 31 Dicembre 😄

  23. Secondo me l’ Earth Overshoot Day avverrà sempre prima col passare degli anni,nel 2011 è avvenuto il 27 settembre. L’ Earth Overshoot Day è un giorno che arriva tutti gli anni quando la terra non è più in grado di offrire all’uomo le risorse di cui ha bisogno.
    Per risolvere questo problema servono piccoli gesti ad esempio chiudere l’acqua corrente mentre ci si lava i denti oppure spegnere la luce quando non serve, un’altra possibile soluzione è quella di usare l’energia rinnovabile al posto di quella esauribile.
    Questi piccoli gesti servono a rendere il pianeta su cui viviamo un pianeta migliore.

  24. Penso che le cose più importanti siano già state dette. Vorrei anche specificare, come ha fatto Alessandro Bu, che non dobbiamo continuare a fare quelle piccole cose pensando : “tanto sono solo io, che differenza fa?”. Se tutti iniziassimo a tenere in conto queste cose, l’earth overshoot day potrà posticiparsi, se non anche scomparire.

  25. La cosa principale che dobbiamo fare è riflettere per capire se conviene continuare così o se magari è meglio cambiare le nostre abitudini: una prima soluzione potrebbe essere consumare meno, evitando di usare acqua, energia e cibo in modo inappropriato.

  26. io penso che l’ earth overshoot day sia una cosa importante e non una cosa di cui si deve parlare poco voi ne avevate mai sentito parlare prima? io no e ora che lo conosco cercherò di fare la mia parte se pur in piccolo e oltre a tutto questo penso anche che se la notizia venne ben diffusa potrebbe portare a una sensibilizzazione di massa e in questo modo le cose cambierebbero davvero

  27. l’earth overshoot day si potrebbe benissimo evitare se tutti provassimo a risparmiare energia. quello che ci serve è la consapevolezza,visto che ,come hanno già detto,che l’uomo dipende dalla terra e ,che se continuerà ad abusarne,essa non potrà più aiutarci. l’earth overshoot day si avvicina sempre di più ogni anno quindi invece di dire:”tanto da solo io non posso aiutare nessuno” bisognerebbe svegliarsi e capire quanto la terra sia importante per noi.

  28. penso che l’earth overshoot day sia solamente causato dall’inconsapevolezza e dalla superficialità del uomo che non si chiede da dove arriva l’acqua che sta bevendo,quanto consumerà la mia macchina ecc.ecc.
    uno delle tante cause è,come hanno detto prima, il fatto che una persona dice”va beh tanto io da solo chi posso aiutare??”,in molti la pensano così ma bisognerebbe svegliarsi e capire che la terra è indispensabile per l’uomo e che se si continuerà ad abusarne essa cesserà di collaborare e lì sarà la fine.

  29. La soluzione migliore, a mio parere, sarebbe quella di dare degli incentivi abbastanza alti alle aziende che iniziano a risparmiare su tutto quello possibile, in modo da inquinare di meno e contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. In questo modo le aziende sarebbero più propense a inquinare di meno.

  30. l’overshoot day è il gioirno in cui l’umanità ha terminato le risorse offerte dal pianeta. Il fatto che esiste l’overshoot day ci deve far riflettere sul nostro comportamento. La società occidentale,oggi consuma molto più di quanto le serve.Per esempio io conosco delle persone che vogliono sempre l’ultimo modello di telefonino o abiti firmati per essere alla moda, anche se queste cose non sono necessarie;la gente le compra comunque. Un modo per diffondere ciò che sta accadendo al nostro pianeta è cominciare prima noi a risparmiare e accontentarci di ciò che abbiamo e poi diffondere il nostro modo di fare fra amici e conoscenti,magari utilizando la Propaganda,al posto delle pubblicità di prodotti da vendere.

  31. Sono d’ accordo con Federico (anche perchè ha praticamente detto la stessa cosa che ho fatto notare in classe: se si spargesse la notizia ì, più persone potrebbero pensarci su e provare a trovare una soluzione, perchè il primo passo per trovare una soluzione è diffondere la notizia per coinvolgere il pianeta. se solo le persone che hanno lasciato un commento si impegnano per risolvere la questione, sarebbe troppo poco, ma se tutto il mondo partecipasse, sarebbe una grande cosa)

  32. penso che l’argomento è molto importante a mio parere tutto il mondo dovrebbe fare qualcosa per interessarsi alla questione non soltanto lasciando un sempice commento ma facendo cose importanti per aiutare,sono anche daccordo con claudia e nicole tutti dovrebbero interessarsi all’argomento che è molto importante!!!secondo me tutti dovrebbero partecipare e spendere molto meno

  33. Innanzitutto possiamo cominciare a ridurre il nostro impatto personale andando meno in macchina, utilizzare spesso i mezzi urbani, facendo durare di più le cose che acquistiamo , sprecare il necessario, risparmiando energia nella propria casa.
    Questo argomento è molto importante e penso che tutte le persone dovrebbero capire che la terra è in rosso e quindi sprecare di meno.

  34. l’earth overshoot day si verifica quando i bisogni umani superano la capacità rigenerative di un ecosistema naturale. Penso che bisogna salvaguardare l’ambiente, non sfruttare indiscriminatamente le risorse energetiche che si trovano nel sottosuolo,ed essere consepevoli che la terra non è inesauribile e quindi non aspettare questa giornata di superamento per essere consapevoli ma con piccoli gesti quotidiani aiutare in qualche modo il pianeta. Credo poi, che bisogna approffittare di questa momento di crisi economica generale per ricostruirla (,appunto l’economia,) in modo più sano e duraturo,ma soprattutto con più consapevolezza.

  35. La questione è sicuramente allarmante e di fronte ad una tale catastrofe preannunciata io mi sento totalmente impotente. Proprio oggi mentre lavoravo sulla mia tesina d’esame ho affrontato l’argomento ” Il problema dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile” e in parte mi tranquillizza la ormai diffusa consapevolezza che l’equilibrio ecologico della Terra sia un bene da tutelare. Tuttavia mi chiedo:” Quale risposta realistica è possibile dare ?” quando , se la fonte è attendibile, gli USA non hanno voluto aderire al protocollo di Kyoto che ha fissato misure concrete per ridurre l’emissione nell’atmosfera dei gas a effetto serra. Il problema della tutela dell’ambiente rimane, a mio avviso, assai complesso perché coinvolge fattori economici, sociali e politici. ” Lo sviluppo è sostenibile se soddisfa i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere le possibilità per le generazioni future di soddisfare i propri” rapporto dell’ONU del 1998.

  36. per risolvere il problema dell’Earth Overshoot day innanzitutto dovremmo cambiare stile di vita: consumare meno carne, utilizzare spesso i mezzi pubblici, sprecare il necessario e magari sarebbe anche meglio bere dall’acqua del rubinetto

  37. credo che per risolvere il problema , Innanzitutto dovremmo utilizzare il meno possibile i mezzi di trasporto . si dovrebbero utilizzare di più le lampadine a basso consumo. installare molti distillatori d’acqua e non tenere il rubinetto ” acceso ” quando facciamo molte cose come lavarci i denti.
    inoltre non si dovrebbe accendere la luce di giorno ( dove nel mio palazzo lo fanno quasi sempre ).
    spero che tutti abbiano capito che il nostro pianeta è in rosso e quindi cercare di sprecare il meno possibile

  38. Penso che l’Earth Overshoot Day sia un problema sottovalutato da molte persone, un po’ per “l’ignoranza”.. Mi spiego meglio : molte persone, come noi. fino a quando la Prof non ci ha fatto fare questa ricerca, non era nemmeno a conoscenza di questa cosa. Per prevenire questo fatidico giorno secondo me si dovrebbe fare molta propaganda, sia per informare, sia per informare la gente che per far capire loro come prevenirlo.si potrebbe, prima di tutto, iniziare ad utilizzare lampadine a basso consumo, cercare di riciclare certi materiali (Carta, plastica, alluminio, vetro etc.), ridurre al minimo indispensabile l’uso di diserbanti e altre sostanze inquinanti, abituarci ad un uso consapevole dell’acqua e soprattutto, cercare di usare il più possibile le fonti di energia rinnovabile.
    Ilaria🙂

  39. bisognerebbe diminuire i consumi spegnendo le luci,chiudere l’acqua e guardando un po’ meno la televisione e usare cos elettroniche…..

  40. Penso che l’Overshoot Day sia una giornata che non dovremmo mai raggiungere, perchè se noi esseri umani viviamo su questo pianeta, perchè non rispettarlo? Se non iniziamo a rispettare seriamente tutto ciò che ci sta intorno ci faremo del male da soli. Per evitare di raggiungere l’Overshoot Day dobbiamo fare semplicemente dei piccoli gesti quotidiani anche se raramemente rispettati!

  41. Il 27 settembre è l’Earth Overshoot Day: il giorno in cui il nostro consumo di risorse naturali sorpassa la produzione naturale annua della terra. é il giorno in cui iniziamo ad essere in debito ecologico nei confronti del nostro pianeta. In quasi 10 mesi è stato consumato il badget che sarebbe dovuto servire per 365 giorni. A pagare il nostro debito ecologico saranno i mari e le foreste, che dovranno rispettivamente accogliere un maggiore scarico di rifiuti e assorbire anidride carbonica in più, l’aria, che sarà più inquinata. Inoltre, ci saranno cambiamenti climatici più frequenti. Secondo me per trovarci meglio im futuro dobbiamo cominciare a non sprecare nulla (chiudere sempre il lavandino, spegnere la luce se non necessaria, fare la raccolta differenziata e non buttare rifiuti) per stradae a pensare come riciclare qualsiasi cosa.

  42. L’Earth Overshoot Day è un giorno che ci deve mettere in allerta.Siamo in debito con il nostro pianeta e non ci rendiamo conto abbastanza di questo pericolo.Penso che per migliorare questa situazione bisognerebbe avere solo un po’ di coscienza in piu’ e un occhio verso le future generazioni.In fondo per diminuire questo rischio basta adottare dei semplici accorgimenti quotidiani che per noi possono significare poco,ma per il pianeta sono un grosso aiuto.

  43. Come molti altri penso che l’Earth Overshoot Day sia un giorno che ci farà capire le conseguenze di alcuni gesti che magari all’inizio pensiamo non siano dannosi, come per esempio tenere l’acqua aperta quando ci laviamo i denti o la luce accesa anche per tanto tempo anche se il più delle volte non serve..Un giorno alla televisione hanno dato un servizio in cui si faceva una riflessione: Quanta energia si consuma in casa lasciando accese le spie luminose di tv, computer, Hifi, elettrodomestici ecc.?!? In effetti in casa mia ho cominciato a fare un po’ più di attenzione..inoltre, ho notato anche un’altra cosa: spesso a scuola sprechiamo pagine di quaderno, buttiamo dei fogli anche se spesso ancora utilizzabili, ci facciamo comprare delle penne o matite nuove perchè magari esteticamente sono più belle. Perchè non valorizzare i quaderni in carta riciclata?!

  44. Io penso che possiamo migliorare la nostra terra, non buttare le cose che si possono riciclare, non tagliare molti alberi perché non crescono più così abbiamo più ossigeno e più alberi. Noi dobbiamo aiutare il nostro pianeta. Arianna.

  45. L’Earth Overshoot Day: il giorno in cui il nostro consumo di risorse naturali sorpassa la produzione naturale annua della Terra.
    io concordo con stefano che se non cambiamo subito la rotta ci sarà poco da fare

  46. secondo me l’earth overshoot day è importante perchè ci fa rendere conto che stiamo sfruttando le risorse naturali della terra più del dovuto. Per limitare lo spreco di queste risorse dovremmo cercare di ricordarci alcune piccole anche se importanti cose come chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lava i denti.

  47. l’ earth overshoot day è il giorno in cui il consumo globale di risorse passa la “soglia” che, all’ inizio dell’ anno, era stata calcolata per tutto l’anno. nel 2011 si è trattato del 27 Settembre, in quest’anno del 22 Agosto ma comunque sia l’uomo ha tirato troppo la corda terminando, in anticipo, le risorse che la terra gli offriva innescando così una reazione a catena. l’anno prossimo succederà la stessa identica cosa ma noi potremmo cercare di rallentarla il più possibile… oltre a quello che, penso, già facciamo di solito (chiudere il rubinetto quando ci si lavano i denti, spegnere la luce quando si esce dalla stanza, non “abbandonare” i computer o altri apparecchi elettronici in stand-by ecc…) per esempio favorendo gli spostamenti a piedi o in bicicletta che, fra l’altro, fanno bene alla salute, consumare meno energia in tutti i suoi campi:
    limitare l’uso dei computer, di televisione, di radio e passare, invece, più tempo all’ aria aperta… a leggere un libro magari… dove voglio arrivare? voglio arrivare all’egoismo dell’ uomo che pensa solo alle cose che sono (o meglio che lui pensa che siano) importanti per lui mentre, in realtà, pensando di “aggiustarsi” la vita la sta rovinando a se e alle altre persone. e concludo dicendo che, a mio parere, l’ earth overshoot day sia una sorta di ribellione della Terra; il suo modo di dire “ORA BASTA, AVETE PASSATO IL LIMITE”. (prof. sono Martina della 3C)

  48. Il 22 agosto 2012 è stato il giorno dell’Earth Overshoot Day cioè il giorno in cui abbiamo esaurito le risorse rinnovabili che il pianeta è in grado di generare in un anno.Ogni anno consumiamo le risorse che la Terra mette a disposizione per noi prima del previsto. Il primo Overshoot Day è stato il 19 dicembre 1987 e ogni anno la data viene anticipata e per questo l’essere umano deve iniziare a consumare di meno del tipo consumare meno acqua, usare più spesso i mezzi pubblici, consumare meno energia elettrica, non tagliare molti alberi per evitare il disboscamento e non inquinare l’ambiente o l’acqua. Se andremo avanti così in futuro 1 pianeta non ci basterebbe.

  49. Il 22 agosto 2012 è stato il giorno dell’Earth Overshoot Day cioè il giorno in cui abbiamo esaurito le risorse rinnovabili che il pianeta è in grado di generare in un anno.Ogni anno consumiamo le risorse che la Terra mette a disposizione per noi prima del previsto. Il primo Overshoot Day è stato il 19 dicembre 1987 e ogni anno la data viene anticipata e per questo l’essere umano deve iniziare a consumare di meno del tipo consumare meno acqua, usare più spesso i mezzi pubblici, consumare meno energia elettrica, non tagliare molti alberi per evitare il disboscamento e non inquinare l’ambiente o l’acqua. Se andremo avanti così in futuro 1 pianeta non ci basterebbe.

  50. Ho letto svariati commenti che riguardano quest’argomento, in molti c’era scritto che è anche una questione di denaro.. cioè che andando avanti gli alimenti, le cose, gli oggetti, si andranno a consumare e quindi aumenteranno i prezzi, aumentando i prezzi i piú “ricchi” potranno comunque permettersi ciò, mentre i piú “poveri” dovranno sgobbare dalla mattina alla sera per raccimolare qualche soldo in piú, molto probabilmente poi mancherebbero ancora di più lavori e si creerebbe nuovamente una crisi.
    Io però penso che la fine del mondo avverrà molto presto se andremo avanti così .. ma non solo per questi motivi.. credo che sia un problema senza soluzione .. l’unica cosa che potremmo fare sia COLLABORARE tutti insieme e cercare di fare a meno delle nostre comodità .. cercando così in qualche modo di risparmiare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...