Overshoot Day 2012

Il 22 agosto la terra ha esaurito tutte le risorse naturali previste per il 2012.
A calcolare questo triste anniversario è il Global Footprint Network, un’organizzazione internazionale no-profit impegnata nella promozione di stili di vita sostenibili. Questa ricorrenza è stata ideata con la collaborazione della New Economic Foundation, un’organizzazione impegnata nella diffusione di un’economia più equa e attenta all’ambiente.

ALCUNE date nel passato

  • 1987 – 19 Dicembre
  • 1990 – 7 Dicembre
  • 1995 – 21 Novembre
  • 2000 – 1 Novembre
  • 2005 – 20 Ottobre
  • 2007 – 26 Ottobre
  • 2008 – 23 Settembre
  • 2009 – 25 Settembre
  • 2010 – 21 Agosto
  • 2011 – 27 Settembre
  • 2012 – 22 Agosto

59 thoughts on “Overshoot Day 2012

  1. Gli scienziati del GFN affermano che avremo bisogno di due pianeti per far fronte ai beni di cui abbiamo bisogno! secondo me bisognerebbe essere piu attenti a cio che sprechiamo e meno attenti alle “cavolate”… speriamo che in questo nuovo anno si stia piu accorti alle risorse di cui abbiamo veramente bisogno!
    Elena

  2. tutti noi possiamo fare qual cosa sicuramente esempio: limitare l’ uso dell’ automobile e usare mezzi alternativi come la bicicletta,non accendere la luce quando c’è la luce del sole,non sprecare l’ acqua corrente del lavello,avere una cultura del riciclaggio già dalle scuole elementari,quando si fanno delle stampe si può usare anche il retro del foglio.

  3. Secondo me potremmo fare tutti qualche cosa ad esempio non sprecare acqua , riciclare ,non muoversi sempre in macchina. Anche mangiare meno carne significa contribuire alla salute del pianeta perche ad esempio,parlando del consumo di acqua la produzione di alimenti di origine animale richiede un consumo d acqua molto superiore rispetto a quella dei vegetali. Ad esempio per produrre un pomodoro ci vogliono 13 litri di acqua per un etto di carne bovina 2400 litri. Il nostro piccolo contributo potrebbe essere quello di andare il meno possibile da mc donald’s.
    Federico

  4. Guardando l’articolo possiamo vedere come dal 1987 ad oggi l’earth overshoot day sia sempre caduto un mese prima del precedente overshoot : questo è il modo in cui la terra ci dice che stiamo consumando troppo. Questo succede perchè , non teniamo conto del nostro pianeta e lo sfruttiamo fino ad esaurirne le risorse . Senza la terra che ci da le materie prime per sopravvivere non esisteremmo ed è per questo che dovremmo “rispettarla” di più ,anche nel nostro piccolo . Se continuiamo a consumare in questo modo,tra 30 anni la terra sarà solo un cumolo di cenere. Quindi,secondo me, per far cadere l’ overshoot day (ogni anno) sempre verso dicembre, dobbiamo impegnarci tutti contribuendo così a salvare il pianeta. Per esempio, potremmo riciclare i piccoli contenitori in plastica utilizzandoli nelle ore di arte per le tempere e,invece di buttare tutte le volte le bottiglie di plastica potremmo ri-riempirle di acqua e così riutilizzarle

  5. In 25 anni abbiamo perso circa 4 mesi, quindi quest’anno “bruciato” anticipatamente 1/3 delle risorse rinnovabili: già usato cioè una parte delle risorse del 2013.
    Ogni individuo, famiglia, comunità può fare qualcosa per il nostro pianeta e quindi per il nostro futuro: usare lampadine a basso consumo, preferire più spesso i prodotti a “chilometro zero” o del territorio, regolare la temperatura dei condizionatori in base alla temperatura esterna (ad esempio non impostarla al minino ed utillizzarlo solo nei giorni di effettivo bisogno), al supermercato usare le borse riutilizzabili, scegliere i prodotti venduti in contenitori di materiale riciclato, impegnarsi nella raccolta differenziata, dare “nuova vita” a oggetti usati ma ancora in buono stato (giocattoli, vestiti regalandoli ad asili, scuole, oratori o depositandoli negli appositi contenitori) … c’è ancora molto altro da fare per ognuno di noi per migliorare il non positivo risultato di quest’anno!

  6. Ogni anno il tempo in cui si esauriscono le risorse offerte dalla terra diminuisce a dismisura e questa manifestazione ci deve far riflettere su come sprechiamo il cibo ma anche acqua,energia elettrica,gas… tutto questo però non è irrecuperabile basterebbe che tutti facessero più attenzione su quello che facciamo nella vita quotidiana.

  7. Ci sono sempre i problemi ambientali che non mancano mai!Ma quando l’uomo imparerà a rispettare la Terra su cui vive?Tutti noi possiamo fare piccole cose per aiutare la nostra amata Terra e se tutti ci impegniamo potremmo far in modo che le cose tornino come nel 1987 (quando l’overshoot day era a dicembre) e così daremmo una vita migliore anche a coloro che vivranno dopo di noi.Comunque, il mondo intero ha capito che la Terra sta finendo le sue risorse sempre più velocemente per causa dell’uomo,allora io mi chiedo:perchè continua sprecarla?Io sto dalla parte di coloro che vogliono aiutare il pianeta e anche io mi impegno a tenerla pulita e senza sprecare niente.Spero che anche gli altri facciano lo stessso.

  8. Secondo la Global Footprint network noi consumiamo troppo velocemente rispetto ai tempi di rigenerazione dei cicli vitali.
    Metalli, minerali, legno, acqua, suolo, petrolio non sono infiniti! Bastano piccoli gesti per risparmiare risorse naturali: se si esegue correttamente la raccolta differenziata potremo riutilizzare plastica, carta, alluminio ecc. e quindi potremo risparmiare su risorse naturali non rinnovabili. Annaffiando le piante con l’acqua piovana si ridurrebbe lo spreco di acqua potabile che è indispensabile per le nostre necessità. Riducendo l’uso dell’automobile si risparmierebbe denaro sulla benzina e si inquinerebbe di meno l’aria. Se tutti contribuissero al risparmio di risorse naturali l’overshoot day scomparirebbe.

  9. Leggendo gli articoli del Overshoot Day si può chiaramente vedere il futuro del nostro pianeta fra un numero non ben definito di anni.Tutto questo scenario negativo però potrebbe essere evitato se l’uomo iniziasse davvero a rispettare la natura;in particolar modo usando semplicemente il buon senso in tutte le azioni della propria vita quotidiana,con la consapevolezza che tutto il patrimonio dell’ambiente naturale è unico e un giorno si esaurirà.

  10. l overshoot day quest anno è stato il 22 agosto , ed è stato il giorno in cui il consumo dei beni naturali del mondo supera la quantità prodotta in un intero anno , entro la metà del secolo ci serviranno due pianeti perchè uno solo non è abbastanza grande per i consumi dell uomo . secondo me dovremmo rispettare di piu il nostro pianeta, anche noi possiamo contribuire per esempio limitando l uso della macchina e riciclando carta e plastica
    crystal.

  11. La nostra cara Terra adesso è in deficit di risorse naturali e avrà bisogno di parecchi anni per saldarlo. Ma questo è solo il minimo, perché se tutta la comunità non si interessa di tale problema, si rischia di peggiorare la situazione ancora di più di quella che abbiamo adesso, come è successo già in questi ultimi anni. I consumi eccessivi e il forte aumento della popolazione non favoriscono certo la ripresa, ma se pian piano, anche con piccoli gesti (riciclaggio, uso di mezzi pubblici o a zero consumi), tutti noi collaboriamo per il nostro pianeta, non faremo altro che migliorare la sua “salute”.

  12. mi sono piaciuti tutti i commenti però vorrei chiedervi come facciamo a dire a tutte le persone del mondo di risparmiare energia,di riciclare o di usare auto elettriche?

      • Io, personalmente, dico che dando il buon esempio anche solo alle persone che abbiamo vicino poi queste lo ripeteranno ad altri e cosi andando, fino ad arrivare a tutti… penso anche che molte persone sappiano cosa è meglio per la terra, ma per convenienza preferiscono sciupare e rovinare il nostro pianeta! Impegnamoci nelle cose base della vita e aiutiamo gli altri a rispettarle! cosi man mano riusciremo a salvare anche solo una buona parte della terra!

      • Anche io mi sono posto questa domanda. Considerato che la maggior parte delle persone non sia a conoscenza di questo problema, non è affatto cosa facile. Si dovrebbe creare un movimento su scala mondiale che, attraverso TV, o radio, possa diffondere un messaggio chiaro a tutti in diverse lingue per la comprensione. Se poi è pure guidato da personaggi importanti (presidenti, conduttori televisivi, cantanti o attori di fama) è ancora meglio. Un evento del genere sarebbe però complicato da organizzare. Prima bisognerebbe estendere la nostra mentalità almeno nella nostra città, e poi magari anche in altri centri potrebbero diffondersi movimenti simili.

      • purtroppo ogni anno che passa e’ sempre peggio perche’ le risorse diminuiscono troppo in fretta , tutti noi non diamo importanza al pianeta che ci ospita e soprattutto non lo rispettiamo ,sprechiamo tutte le risorse senza pensare che prima o poi finiranno.Penso che qualcosa stia cambiando pero’,basti guardare che sempre piu’ persone tentino di risparmiare utilizzando pannelli solari,o facendo correttamente la raccolta differenziata per poter reciclare il piu’ possibile…sono fiducioso capiremo in fretta che il nostro pianeta e’ un bene troppo prezioso per distruggerlo.

    • Gabriele ha ragione però io dico che prima di diffondere questi messaggi bisognerebbe convincere queste persone a dare un messaggio molto importante esssendo loro d’ esempio, e dovrebbero proprio fare vedere,attraverso fatti concreti, perchè secondo me sono tutti bravi a parole però magari non fanno niente concretamente.

  13. Sono state fatte molte proposte interessanti, ma è difficile passare dal dire al fare- E’ importante far conoscere a tutti questo problema e far capire che l’umanità sopravviverà solo se non deprederà il pianeta Terra. Ma la difficoltà non è solo far conoscere queste cose (oggi si conoscono molto di più i problemi ambientali). La difficoltà più grande è quella di convincere le persone ad adottare uno stile di vita diverso, a cominciare da se stessi e dalla propria famiglia. Si può cominciare dalla spesa al supermercato: convinciamo i nostri genitori ad acquistare solo cose utili, che non abbiano troppi imballaggi, che provengano da zone vicine a noi (così non si consuma energia per il trasporto e i cibi sono più genuini). Poi possiamo rifiutarci di andare in quei bar (ci sono anche a Novara) che in inverno mettono al’esterno i tavolini con il riscaldamento prodotto da fiamme a gas: anche questo è uno spreco. possiamo anche chiedere che il Comune di Novara controlli meglio il riscaldamento delle nostre aule: spesso in inverno abbiamo il riscaldamento troppo alto e dobbiamo aprire le finestre. La nostra scuola potrebbe fare un elenco degli sprechi che conosciamo. Noi a casa potremmo dare un voto “ecologico” alla nostra famiglia a seconda di come si è comportata nella settimana. In questo modo potremmo ritardare l’overshoot day-

  14. ho calcolato la mia impronta ecologica e se tutti facessero come me ci vorrebbero 2.1 pianeti provateci anche voi e confrontiamo le risposte

      • ho calcolato anche io… ed è uscito 2.2… penso che prima di scrivere i commenti sull’overshoot dovevamo calcolare la nostra impronta!! tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare!! calcolatela e pensiamo a cio che diciamo e cio che facciamo, magari siamo convinti di fare giusto ma in realta no… non credete??

      • Ho calcolato la mia impronta e se tutti facessero come me avremmo bisogno di 2.1 pianeti ogni anno e ,sinceramente,non pensavo di avere un impatto cosi “negativo” sul nostro pianeta. sono d’accordo con quello che dice elena infatti prima di scrivere i commenti dovremmo renderci conto di quanto noi stessi non mettiamo in pratica ciò che scriviamo!!

  15. Ho fatto anche io il test dell’impronta ecologica e per me servirebbero 2.1 pianeti all’ anno; dalle risposte che ho dato credevo di essere abbastanza attento all’ambiente invece mi sbagliavo!! Il risultato del test mi ha stupito ma rileggendo le domande, mi sono reso conto che ad esempio, io e la mia famiglia non usiamo quasi mai i mezzi pubblici; la mia abitazione non è dotata di pannelli solari. Una proposta che farei se fossi un politico, sarebbe l’utilizzo obbligatorio dei pannelli solari non solo per le abitazioni ma anche per scuole, industrie ecc. Altra proposte utili sarebbero quelle di sfruttare di più le risorse naturali come il vento con gli impianti eolici (nel Molise, paese di origine dei miei genitori ce ne sono parecchi), o l’acqua (impianti idroelettrici). Ma affinchè le risorse naturali siano ancora disponibili è necessario che ognuno di noi impari a risparmiare ed a rinunciare al “di più” (nelle case ci sono troppi elettrodomestici, troppi telefonini, troppe macchine ecc.). Io da domani cercherò di stare più attento nel consumare l’acqua e l’elettricità🙂

  16. la natura offre ottime fonti di vita il sole, l’acqua, la terra e i sistemi moderni, se usati in modo intelligente, permetterebbero di sfruttarla senza distruggerla.
    utilizzando per esempio i pannelli solari che non inquinano si potrebbe creare energia pulita, dalla terra e dal mare invece trarre risorse naturali e prodotti a condizioni più vantaggiose perchè acquistati direttamente dai produttori che offrono un rapporto qualità/prezzo migliore.
    si potrebbe inoltre evitare la formazione di tanti rifiuti se si abbandonerebbe l’uso della plastica e si utilizassero recipienti in vtro che è un materiale più facile da riciclare.
    sarebbe anche necessario che l’uomo cambiasse abitudini di vita tornando ad utilizzare le biciclette e i mezzi pubblici che non inquinano come le automobili,oppure se non si può fare a meno dell’auto si potrebbero utilizzare quelle elettriche, a gpl o a metano che consumano meno.
    così facendo si riuscirebbe a vivere più a lungo in un mondo migliore .
    federico

  17. Secondo me non bisogna terminare tutte le risorse naturali prima della fine dell’anno perchè si utilizzerebbero quelle per l’anno seguente e poi anche nell’anno seguente non basterebbero.
    Per cercare di risparmiare bisognerebbe limitare l’uso delle automobili e usare mezzi ecologici e poi utilizare meno l’elettricità e sfuttare l’energia solare

  18. Ho calcolato anche io la mia impronta ecologica e non è diversa da quella degli altri, è di 2.1 pianeti l’anno, non me l’aspettavo pensavo a un pò di meno…
    E non penso che l’utilizzo dei pannelli solari sia tanto giusto, come ha detto la prof in classe i pannelli solari oltre al fatto che costino tanto perchè fatti in silicio monocristallino, che è un materiale semiconduttore molto costoso che dopo poco sono da cambiare; quindi sarebbe solo uno spreco di soldi inutile.
    Penso che le pale eoliche e gli impianti idroelettrici siano molto meglio, potremmo in più usare meno buste di plastica possibili e questo già succede perchè nei supermercati ci sono solo buste biodegradabili, usare i trasporti pubblici il più possibile e riciclare il più possibile.

  19. Penso che si bisogna ridurre le grosse porzioni di cibo ed abituarsi a mangiare di meno, non buttare gli avanzi rimasti non mangiare cibi malsani che potrebbe anche essere un modo di non consumare

  20. Dopo aver fatto il test dell’impronta ecologica mi sono reso conto che il consumo mio e della mia famiglia è altamente superiore a quello sostenibile. Non credo che il problema dell’eccessivo sfruttamento delle risorse naturali e dell’inquinamento, più in generale, siano di facile e pronta risoluzione. Limitare gli eccessi di consumo e vivere in modo eco sostenibile è più facile a dirsi che a farsi, questo non vuol dire che possiamo permetterci di rimandare la risoluzione dei problemi. La Terra deve essere preservata, non solo per vivere meglio l’oggi, ma soprattutto per consentire alle generazioni future di vivere in un ambiente favorevole. Tutti siamo chiamati ad un grosso impegno fatto di piccoli gesti. Credo che spesso si inquini per pigrizia o per cattive abitudini. Combattere entrambe sarebbe un piccolo passo nella direzione giusta. Dovremmo inoltre costruire città e case che favoriscono una vita eco sostenibile. Ad esempio, con più piste ciclabili e strade più sicure. Il fatto di stare qui a parlare dell’argomento e condividere delle idee mi sembra gia un segnale positivo.

  21. Ho appena calcolato la mia “impronta ecologica” ed é pari a 1.9 !
    Ho letto i commenti lasciati e non posso che concordare… ma mi sento una goccia nell’ oceano…. tutti, ma proprio tutti dovremmo essere consapevoli che il nostro stile di vita porterà ben presto all’esaurimento di tutte le risorse naturali non rinnovabili, all’inquinamento delle acque del nostro pianeta e forse pian piano anche alla nostra estinzione! Purtroppo chi sta in cima alla “piramide” della nostra società dovrebbe prendersi la responsabilità, trovare delle soluzioni e vigilare affinchè tutti le rispettino. Se solo in pochi si impegnano a rispettare l’ambiente mentre gli altri lo distruggono, non si arriverà da nessuna parte. Nel mio piccolo cerco di impegnarmi …. ma non sono molto ottimista perchè vedo che molti miei coetanei, gli adulti di domani, sono insensibili al problema.

  22. Recentemente ho letto un racconto di un uomo che in diversi anni ha piantato un sacco di alberi, trasformando un ambiente desolato in un luogo ospitale. Non voglio dire che ora dobbiamo metterci a piantare alberi, ma questo è un esempio di come, con tanta volontà si può raggiungere un obiettivo che può migliorare le condizioni di vita del nostro pianeta.
    Dopo aver fatto il test sono rimasta impressionata dal risultato e dopo aver letto i commenti precedenti mi sono resa conto che ognuno di noi dovrebbe fare uno sforzo e cercare di consumare meno risorse esauribili (quali petrolio, gas, ecc.) possibili e cercare di far capire alle persone che ci stanno intorno che anche con piccoli gesti (come utilizzare di più i mezzi pubblici, riciclare carta, plastica e altri materiali, consumare meno energia elettrica ecc.), se fatti bene e tutti insieme, possano fare la differenza.
    Eleonora.

  23. Per fare in modo che la data dell’overshoot day sia sempre più lontana ( o meglio, che non ci sia proprio) si potrebbero ripiantare tanti alberi quanti ne sono stati tagliati, il pianeta ha un grande bisogno di ossigeno e molti alberi vengono abbattuti per la produzione di carta nonostante la nostra sia l’era di internet e delle informazioni via web. Troppo spesso il cemento sostituisce l’erba e ben presto anche noi esseri umani saremo in debito di ossigeno. Un altro aspetto che ho notato e’ l’inquinamento dovuto allo smog delle automobili. A mio parere c’e’ ne sono troppe già in circolazione e il problema e’ che stiamo continuando a produrre auto sempre più grosse e più tecnologiche, anche se per me alla fine un’auto serve solo per trasportare le persone. Per questo dovremo incentivare i mezzi pubblici, che utilizzano carburanti ecologici e l’uso di pannelli fotovoltaici sopratutto per gli edifici pubblici e le grosse industrie.
    Sofia A Basaglia.

  24. Secondo me, dopo aver letto i vari commenti nel blog sarebbe utile capire in concreto cosa, per esempio, ognuno può fare a casa sua.
    Comincio a parlare di quello che abbiamo installato nella mia:

    1) Riduttori di flusso per rubinetti e docce con i quali si risparmia molta acqua calda e fredda (fino al 50%), mantenendo il getto d’acqua sempre confortevole. Il riduttore di flusso è un piccolo meccanismo che si mette nella parte finale del rubinetto (o prima del doccione) che frammenta l’acqua in minuscole particelle e la mescola con aria. Il volume del getto si mantiene buono e si consuma circa la metà dell’acqua.

    2) Pannelli solari per la produzione di acqua calda senza utilizzare gas o elettricità. Sostituiscono lo scaldabagno elettrico o la caldaia a gas per ottenere acqua calda per lavare piatti, fare la doccia, il bagno ecc. Utilizzano l’energia pulita ed inesauribile del sole

    3) Una caldaia a condensazione che è moderna ed ecologica perché riesce ad avere un rendimento molto elevato grazie al recupero del calore di condensazione del vapore acqueo contenuto nei fumi. Inoltre vi è una riduzione notevole delle emissioni in atmosfera che possono raggiungere il 70% rispetto agli impianti tradizionali.

    4) Valvole termostatiche sui termosifoni che consentono di evitare sprechi e migliorare il comfort regolando la temperatura a livelli diversi nei diversi locali a seconda delle necessità.

    5) Illuminazione a LED in una parte della casa. Questi sistemi hanno un costo iniziale maggiore, dal doppio al triplo, rispetto alle soluzioni tradizionali. Considerando però la maggiore durata , il risparmio energetico e la manutenzione (quasi assente), si ha un risparmio netto dal 50% al 80%.

    Perché non pensiamo a cosa potremmo fare a livello di classe?

  25. Tra tutti i commenti che ho letto la mia opinione è questa:questo giorno ci fa riflettere molto sul fatto che dovremmo cercare di risparmiare: sull’elettricità,i vestiti, cibi, acqua e su tutto il resto dato che noi europei dovremmo essere i primi a cercare di risparmiare le risorse che abbiamo.Ad esempio l’acqua è un bene naturale , essenziale e comune per tutti noi ,ma viene sprecata a causa delle carenze nella distribuzione: tubature vecchie,sistemi di irrigazione antiquati,impianti idrici fatiscenti e tutto questo dovuto a carenze di finanziamenti.In sostanza l’Overshoot day è un giorno importante che ci fa riflettere su quanto sprechiamo i beni naturali ogni anno e ci ricorda che pur vivendo in un paese ricco di risorse queste non vanno sprecate per il benessere di tutto il pianeta.

  26. Wow! Certo che consumiamo davvero molto! Ho calcolato la mia impronta ambientale e mi servirebbero 1.8 pianeti! Vedendo gli altri commenti è di meno, ma è sempre molto. Ho chiesto un po’ in giro, facendo una specie di sondaggio, quante persone sanno cos’è l’Overshoot Day, e non lo conosce nessuno! Dovrebbero sapere cos’è, così cercherebbero di consumare di meno. Comunque penso che consumare di meno sia una cosa da fare sin da piccoli, cioè secondo me lo dovrebbero insegnare anche i genitori. Ragazzi, cerchiamo di far consumare tutti di meno, forza🙂

    • Pensare che io l’ho scoperto grazie a te ^^ Ora che lo so sto cercando di consumare di meno,per il benessere del nostro pianeta,ma non mi sembra che al resto del mondo interessi molto😥

  27. Secondo me, bisogna aiutarsi a vicenda, nel senso che tutti dovremo rispettare di piu’ l’ ambiente e dovremmo cercare di sprecare un pò meno del solito! Se tutti riuscirebbero ,ci sarebbe piu’ probabilità che la Terra abbia delle risorse in piu’! Per far questo la gente deve sapere che questa giornata esista e quindi bisognerebbe che questo giorno sia piu’ “famoso” ! Facciamo sapere alla Terra che questo giorno e importante! (giorno dell over shoot day) 🙂

  28. Quando ho calcolato la mia impronta ambientale ci sono rimasta abbastanza male: 2 pianeti tondi tondi. Eppure cerco di fare tutto quello che posso per il nostro pianeta! Se solo tutti pensassero di più alla terra ci sarebbero molti meno problemi come l’inquinamento e l’allargamento del buco nell’ozono. Credo che una delle cose che dovrei cercare di fare sia di usare i mezzi pubblici per venire a scuola,visto che inquino molto con la macchina quindi dovrò convincere i miei genitori a farmi prendere l’autobus🙂 Anche il fatto di non usare energia “verde” crea problemi al nostro pianeta, ma io i pannelli solari non li posso installare😥
    Comunque vedrò di diminuire la mia impronta,per il bene del nostro pianeta.

  29. tutti noi dobbiamo stare molto attenti a salvaguardare il nostro pianeta e non cercare
    di far arrivare l overshoot day prima ancora.
    dovremmo utilizzare macchine a ibrido o semplicemente non utilizzare sempre le macchine, dedicanto più giorni alla vietata circolazione di macchine (con targhe pari…).bisognerebbe andare di più in bicicletta e speriamo che, con l’ aumento del prezzo del petrolio si incominci a utilizzare meno la macchina…il riciclaggio è altrettando importante, e perchè ciò avvenga,dobbiamo fare la raccolta differenziata, (per quanto riguarda noi ragazzi noi prendere le multe perchè non la facciamo nel modo corretto

    • Ma dite tutti che per rendere il mondo migliore si dovrebbe usare meno la macchina. Si, certo, usarla meno sarebbe meglio, ma non tanto visto che io la uso molto e comunque la mia impronta ecologica è 1.8. Pensiamo a altri modi per rendere il mondo un posto migliore🙂

  30. tutti noi dobbiamo impegnarci a non far anticipare l overshoot day di in mese, come sta accadendo negli ultimi anni.pechè ci non accada dovremmo utilizzare meno la macchina sperando che con l’aumento del prezzo del petrolio si incominci ad utilizzare meno la macchina o dedicare più giorni a il divieto di circolazione di macchine( con targhe pari…).o utilizzare di più i mezzi publici o le biciclette. il riciclaggio è altdettanto importante,perchè ci accada, bisogna fare la raccolta differenziata e per la nostra parte non dovremmo prendere le multe perchè ciò non viene effettuato nel modo corretto.

  31. Tecnologia… sappiamo veramente usarla? purtoppo secondo me la risposta è no: non la sappiamo usare nè nel modo giusto e nè nelle quantità giuste. Ognuno vorrebbe il telefono all’ ultimo modello, i computer all’ ultimo modello e tantissime altre TECNOLOGIE inutili che si hanno solo perchè ormai sembra quasi scontato, ovvio averle anche solo per sfizio o per moda. Ma se noi tutti non riusciamo a cambiare mentalità non andremo a finire da nessuna parte, molte persone, come è sempre successso predicano molto ma non fanno niente di concreto, anche se è la sola cosa che puo far cambiare qualcosa, dovremmo riuscire a riflettere alle conseguenze che comporta ogni singolo gesto che facciamo; come anche i piccoli accorgimenti per aiutare l’ ambiente di cui tutti parlano: come fare la raccolta differenziata, non consumare troppa acqua o elettricità ecc… che da soli sono piccolezze ma se riuscissimo a farci attenzione tutti possono veramente dare una svolta ai nostri modi di fare superficiali dovrebbero essere conosciuti e poi applicati da tutti, e il modo migliore per “spargere la voce” è la pubblicità che viene usata per molti scopi di poca importanza, ma che in questo caso sarebbe utile per raggiungere un obbiettivo che ci riguarda tutti: salvare il nostro mondo che in questo momento (e se continuiamo così lo sarà ancora per molto) non gode di ottima salute!

  32. ciascuno di noi dovrebbe dare il proprio contributo per salvare il pianeta,dovremo usare meno la macchina e le cose di qui ne possiamo fare a meno.

  33. Sono daccordo con Letizia, a mio parere la tecnologia sta rovinando il nostro pianeta, anche perchè, se è vero che grazie ad essa sono stati raggiunti grandi traguardi in campo medico e scientifico, è anche vero anche che i giovani di oggi sono schiavi della tecnologia. Se esce un nuovo modello di telefonino, pur di essere al passo con i tempi, la maggior parte dei ragazzi fa di tutto pur di convincere i genitori ad acquistarlo. Basta vedere quello che è successo in tutto il mondo con l’uscita, pochi giorni fà, del nuovo Iphone 5: code interminabili davanti ai negozi, anche di notte, solo per comprare un telefono!! Putroppo i mass media contribuiscono, con tanta pubblicità, ad influenzare i giovani e quasi costringerli a comprare l’ultima novità del momento, per non essere meno alla moda dei compagni; molti di noi infatti sono invidiosi dell’amico che ha il telefono che fa le foto più belle, che ha più applicazioni ecc. Se ci pensiamo bene però, il telefonino ha solo 2 importanti funzioni per noi ragazzi: telefonare e mandare gli sms. Ma queste 2 funzioni ce l’hanno tutti i telefonini, anche quelli più vecchi che erano semplici ed economici…Allora basterebbe che ognuno di noi usasse la tecnologia, in questo caso il telefonino, solo per le reali funzioni per le quali è stato creato. In questo modo non ci sarebbe bisogno di cambiare spesso i telefonini, i computer, televisori ecc. e si contribuirebbe a non inquinare il nostro pianeta.

  34. A proposito di buon uso della tecnologia: cellulari .sono dannosi per la salute? L’organizzazione mondiale della sanità in uno studio del 2011 ha indicato i campi elettromagnetici dei telefoni cellulari come possibili cause di alcune forme di cancro al cervello e all’orecchio, ma c’è anche chi la pensa in modo diverso. Gli sudi scientifici sono ancora in corso, per questo motivo l’OMS dice di seguire il principio di precauzione, cioè per precauzione, non essendo sicuri del rischio, è meglio seguire alcune regole: non portare il cellulare acceso troppo vicino al proprio corpo, non tenerlo di notte sotto il cuscino, usare l’auricolare, non fare telefonate troppo lunghe,
    Una sentenza della Cassazione di pochi giorni fa ha riconosciuto a un cittadino che la sua era una malattia professionale dovuta ai danni per l’uso prolungato del telefonino (il lavoratore aveva usato il celulare per 6 ore al giorno per 12 anni).
    Inoltre il cellulare può causare gravi danni alla salute a sè e agli altri quando è usato mentre si guida.

  35. secondo me un altro modo x risparmiare è fare la doccia che il bagno, chiudere il rubinetto mentre si lava i denti, tirare lo sciacquone solo nel bisogno numero 2🙂, usare più candele che luci e le altre cose lo hanno detto gli altri ragazzi🙂

  36. ho scoperto tre settimane fa di questo giorno e dopo qualche lezione ne ho capito anche l’importanza sto cercando di migliorare anche nelle piccole cose ad esempio lasciare l’acqua accesa quando lavi i denti o fare uno sforzo quando mia mamma cucina qualcosa che non deve essere cosiderata cibo io sn solo una persona ma se miglioriamo tutti ce la facciamo a tenere il nostro pianeta prima del 21 dicembre

  37. Penso che andando avanti in questo modo finiremo per trovarci senza risorse sempre più in anticipo, se tutta la Terra si sforzasse anche solo un minimo per non consumare così tanto sfruttando le cose che abbiamo, l’overshoot day avverrebbe verso fine anno come gli anni precedenti, mentre quest’anno a metà agosto abbiamo già esaurito tutte le risorse.

  38. .Dovremmo riflettere molto sul fatto di come come sprechiamo acqua,gas,energia elettrica .. ecc…!!! E’ molto difficile lo so,perchè comunque senza di questi non si vivrebbe xò dovremmo fare più attenzione…!So che è difficile ma provare non sarebbe una cosa malvagia! Perchè comunque basterebbe avere un po’ di giudizio in quello che si fa..!

  39. Penso che per fare in modo che il giorno dell’ overshoot day non dico che sparisca subito ma che almeno arrivi più tardi nell’anno si dovrebbero cambiare radicalmente le nostre abitudini per esempio quando si é distratti o si pensa ad altro senza rendersene conto automatica mente si lascia la luce accesa o il caricatore del cellulare sulla presa .Quindi secondo me basterebbe essere un po più attenti cosi se all’inizio sembrerà difficile poi diventerà più facile ed automatico anche senza pensarci.

  40. Invece io penso che la Terra, avendo risorse limitate, non dovrebbe essere aiutata, ma semplicemente cambiare coloro che ci vivono. Anche se noi ci sforziamo di fare tante piccole cose, crediamo di aiutarla ma c’è troppa gente che non la aiuta, perché pensa solo a se stessa e purtroppo non fa caso ai guai in cui tutta l’umanità si sta cacciando. Di certo non sarà un commento che piacerà a tutti anzi, al contrario, è piuttosto pessimista, ma è la pura verità, dato che sono pochi quelli con il cosiddetto “pollice verde”. Perciò non dobbiamo essere solo noi a migliorare la nostra vita, ma dobbiamo far conoscere a tutte le altre persone l’esistenza dell’Overshoot Day, anche se sono certo che alcune non la pensano come noi; sembra impossibile ma ce la possiamo fare.

  41. Secondo me si potrebbe risolvere facendo attenzione a quello che si consuma!! Come il cibo e bene comprare solo l indispensabile per non buttare via gli avanzi!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...